Valle dei mulini ed Il Presepe

Valle dei Mulini

La Valle, lunga 2 km, incontaminata, mostra ancora i ruderi dei mulini immersi in una vegetazione lussureggiante, un tempo frequentata dai viaggiatori del Grand Tour, che da tutta Europa vi venivano a dipingere i suoi scorci panoramici, le sue cascate, i ponticelli, la vendemmia dalle alte pergole, le scene agresti. Dal fondovalle in poche ripide rampe si raggiunge anche il cuore antico della città, il Borgo medioevale di Castello, un tempo protetto da ben tre cinte di mura, baluardo a protezione sulla strada per Amalfi, del cui Ducato Gragnano era l'abitato più numeroso dopo la città marinara.

Di quello splendore artistico e produttivo si trova traccia un pò ovunque e soprattutto nei musei dove sono
conservati, oltre ai reperti archeologici, I dipinti di Giacinto Gigante e degli altri artisti della Scuola di Posillipo, che rimandano a noi le immagini della Valle dei Mulini che da Gragnano si spingeva sino alle propaggini di Amalfi e Ravello. Una sorte di Eden attraversato da corsi d'acqua che alimentavano gli antichi mulini per produrre le semole.

Le più antiche concessioni per i "molendinum in flumine Graniani" sono del 1266 e del 1272.
Il mulino ad acqua fu in Europa una delle poche applicazioni industriali del Medioevo e quelli della Valle dei Mulini di Gragnano, dato il carattere discontinuo della portata d'acqua del torrente Vernotico, si caratterizzano per la presenza di torri di accumulo piezometrico, spesso con altre torri che facevano da volàno per il movimento della ruota orizzontale della macina.

Oggi un progetto ambizioso vuole recuperare quelle testimonianze e trasformarle in un museo industriale all'aperto.
E' lì tra quelle valli che nasce uno dei vini rossi più apprezzati del Sud Italia ed un olio fruttato di impareggiabile gusto. Il vino rosso di Gragnano viene prodotto da vitigni messi a coltura la prima volta 25 secoli fa da coloni greci nel terreno ricco di materiale vulcanico .

Nel 2016 è stato inaugurato il Pastificio Gentile grazie al recupero di un vecchio Mulino fatto dalla Famiglia Zampino.


Presepe

Il presepe di Gragnano è dovuto alla passione e all'ingegno degli artigiani locali, i quali, spinti dall'amore per la tradizione natalizia, hanno dato vita al primo presepio nel lontano 1969. Il presepio, allora ubicato in una posizione e area del paese dell'ambiente rurale, contribuì a dare un tocco realistico al complesso.

Musiche e canti natalizi accompagnavano i visitatori che si perdevano estasiati in quella mistica e suggestiva atmosfera facendoli partecipi del mistero della Natività. Il presepio, in un'atmosfera idilliaca e pastorale, veniva realizzato in maniera veramente degna di nota e di lode perché l'impegno creativo di questi artigiani dava risultati artistici meravigliosi che si potevano riscontrare in ogni angolo.




  1. Valle dei Mulini

  2. Presepe

Calendario eventi
<< Agosto 2019 >>
L M M G V S D
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1